Vuelta 2017, quando le aspettative salvano un percorso

Conclusi l’analisi dello scorso anno con la frase “Potrà sembrare esagerato, ma l’unica vera nota positiva del percorso è che nel 2017 sarà difficile fare di peggio”. Fino  all’inizio della presentazione ero convinto che ci sarebbero potuti riuscire, ma fortunamente non è stato così. La valutazione del tracciato è sicuramente migliorata grazie a queste pessime aspettative che in molti avevamo, ritrovandoci a sottolineare le sorprendenti note positive e non i soliti, terribili errori.

https://pbs.twimg.com/media/C1_fA8tXUAAcFyB.jpg:large

Continua a leggere “Vuelta 2017, quando le aspettative salvano un percorso”

Percorsi Campionati Nazionali 2017

Come fatto lo scorso anno, vorrei provare a trovare informazioni sui tracciati dei campionati nazionali, prove singolari ed estremamente interessanti. Questa volta però voglio partire dall’inizio dell’anno, con le prove oceaniche in prima battuta. Aggiornerò questo articolo con il passare dei giorni, mettendo i campionati in ordine cronologico inverso. Come fatto nell’articolo dei Mondiali, userò gli editor di cronoescalada, openrunner e ridewithgps.

Continua a leggere “Percorsi Campionati Nazionali 2017”

Tour de Romandie 2017

Come lo scorso anno, vi offriamo in anteprima i profili (non ufficiali) del Tour de Romandie 2017. Infatti oggi si è tenuta la presentazione della corsa elvetica e con essa è uscito il video da cui ho provato a tracciare le tappe. Devo premettere che in quanto le informazioni sono state prese da un filmato di quella qualità non posso assicurare al 100% la precisione delle tappe, ma vi posso dire che, a meno di piccoli errori, i profili saranno molto simili ai seguenti. Ci potranno inoltre essere alcuni cambiamenti da qui ad Aprile, ma non li posso ovviamente prevedere.

https://i2.wp.com/www.tourderomandie.ch/wp-content/uploads/2015/10/tdr-2017-carte-schematique-001-min.jpg

Continua a leggere “Tour de Romandie 2017”

Giro 2017, bravo ma non si impegna

Una frase tante volte ripetuta da professori e maestri e che si adatta perfettamente al tracciato della 100° edizione della Corsa Rosa. Infatti alcuni errori, più o meno grossolani, non gli permettono di raggiungere una valutazione di eccellenza, almeno secondo la mia opinione. Come già successo in altre occasioni, una grave disattenzione di RCS ha permesso agli appassionati di scoprire il percorso del Giro d’Italia 2017 in anticipo.

https://i1.wp.com/www.steephill.tv/2017/giro-d-italia/G2017_generale_plan.jpg

Continua a leggere “Giro 2017, bravo ma non si impegna”

Tour de France 2017, anno nuovo e soliti errori

Per la prima volta dal 2011 la Grande Boucle è stato il primo dei tre GT ad essere presentato. “Casualmente” il giorno del UCI Cycling Gala. Lo ha fatto nel suo classico stile, con molte star presenti e video impressionanti, oltre alle solite chiacchere da politici. Verso la fine della cerimonia Prudhomme ha proposto la riduzione dei corridori per squadra ad un numero di 8, un provvedimento sicuramente necessario, che sembra sempre più avanzato nella testa degli organizzatori francesi. Ma andiamo a parlare del percorso.

mappa-generale

Continua a leggere “Tour de France 2017, anno nuovo e soliti errori”

Circuiti mondiali

Con l’avvicinamento della prova iridata di Doha, mi sono riproposto di trovare i percorsi dei Mondiali in modo da analizzarne l’evoluzione e di avere indicazioni sui tracciati più vecchi, su cui si è fatta la storia del ciclismo. La raccolta di informazioni non è stata semplice e devo ringraziare quelli che hanno caricato i video su youtube, la raccolta del forum Ciclopassione e gli incredibili archivi di Erfgoed Leiden en Omstreken, fondamentali per gli anni ’50 e ’60.

Per i profili ho usato gli editor di cronoescalada, openrunner e ridewithgps.

Continua a leggere “Circuiti mondiali”

Proposta | Clásica de San Sebastián

La Donostiako Klasikoa ha avuto due drastici cambi di percorso negli ultimi sei anni: nel 2010 è stato aggiunto il doppio passaggio su Jaizkibel ed Arkale, dopo un’edizione piuttosto deludente, e nel 2014 è entrato in scena il Bordako Tortorra, un vero e proprio muro a pochi chilometri dall’arrivo, che, negli anni in cui ha figurato, ha sempre deciso la corsa. Il problema è che ora la gara si è ridotta ad una noiosa attesa della salita che porta al Monte Igeldo, dove vanno in scena gli scatti che decidono il risultato. Però questo, a mio modo di vedere, non può essere lo sviluppo di una classica, o almeno non di tutte.

Continua a leggere “Proposta | Clásica de San Sebastián”

Tom Dumoulin e il cronoman che si difende in salita

Era da tempo che volevo preparare questo articolo e quale momento migliore se non dopo la Grande Boucle affrontata dall’olandese. Quella del passista che si difende in montagna per poi guadagnare terreno sugli scalatori è sempre stata una figura molto importante nel ciclismo. Infatti, oltre ai sempre affascinanti tentativi di rimonta, la presenza di uno o più di questi corridori induceva (e induce ancora) i più forti in salita ad attaccare, spesso con tattiche avventate, quasi suicide, ma spettacolari.

Continua a leggere “Tom Dumoulin e il cronoman che si difende in salita”