Qatar: Doha 2016 e non solo

Quest’ultima domenica è partita la tanto discussa edizione 2016 dei Mondiali di ciclismo su strada. Fonte di critiche è stata ovviamente la location: città cardine dell’evento è infatti Doha, capitale del Qatar. Questo fatto ha rappresentato la definitiva “consacrazione” del ciclismo che l’UCI, a partire dalla gestione Verbruggen, ha tentato di trasformare da sport basato su valori quali tradizione e passione a business dove ogni decisione viene presa in considerazione del ritorno economico della stessa.

Continua a leggere “Qatar: Doha 2016 e non solo”

Il campione nazionale

Da sempre la figura del campione nazionale e la sua maglia rappresentano nel ciclismo un simbolo, un segno distintivo ben riconoscibile nel plotone. Purtroppo però negli ultimi anni tali figure sono state sempre più “sconsacrate” perdendo parte del loro storico fascino. Personalmente ritengo la settimana delle prove nazionali come uno dei momenti clou della stagione, dal fascino pari quasi alle grandi classiche del Nord. Mi emoziona per la grande curiosità di scoprire chi avrà l’onore (e l’onere) di indossare quella maglia così ricca di fascino e anche su come questa sarà disegnata. Purtroppo infatti i tempi in cui tutti i campioni nazionali indossavano una divisa interamente dedicata sono finiti e, chi per un motivo chi per un altro, sempre più squadre preferiscono minimizzare la vista del simbolo del detentore del titolo, quasi fosse una vergogna. Molti dicono che questo “oscuri” la visione degli sponsor, spiegazione che personalmente non condivido: è tranquillamente possibile creare una divisa ben visibile ma che al tempo stesso lasci lo spazio che meritino agli sponsor, anzi, una maglia di campione nazionale ben fatta solitamente attira maggiormente l’attenzione dello spettatore rispetto al classico kit di una squadra. Per questo ho pensato di fare una rapida rassegna sulle diverse maglie dei detentori del titolo nazionale e le varie tipologie delle stesse.

Continua a leggere “Il campione nazionale”

Boonen vs Cancellara: l’ultima sfida

La stagione è ormai iniziata e, come al solito, è iniziato anche il conto alla rovescia in vista dei grandi eventi, primi dei quali le grandi Classiche di primavera. Parlando di classiche, il riferimento al pavè della Roubaix e ai muri delle Fiandre è immediato, e il pensiero conseguentemente non può che andare a due nomi: Tom Boonen e Fabian Cancellara, grandissimi corridori e altrettanto grandi rivali. L’ultima annata è stata la prima, dal 2005, in cui la campagna del Nord è stata orfana dei due fuoriclasse, e la loro assenza si è fatta sentire nello svolgimento della gara, soprattutto alla Roubaix, con l’impressione di uno stato di “anarchia” in gruppo, in assenza dei soliti punti di riferimento. Come sicuramente saprete, il 2016 sarà l’ultimo anno di Cancellara nel professionismo prima di appendere la bici al chiodo. E così, ripensando alle tante sfide tra Tommeke e la locomotiva di Berna che hanno regalato grandissime emozioni a tutti noi appassionati, mi è venuta l’ispirazione per scrivere questo articolo. Il dualismo tra il campione fiammingo e il fuoriclasse svizzero che ha caratterizzato le campagne del Nord dell’ultimo decennio si può considerare come una delle rivalità più importanti del ciclismo contemporaneo e non solo.

Continua a leggere “Boonen vs Cancellara: l’ultima sfida”